Cato & Vale, on the silk road

Cato & Vale, on the silk road - Roberto Cato Picinali e Valeria Melocchi

Cato & Vale, on the silk road - Roberto Cato Picinali e Valeria MelocchiPartirà il prossimo 7 aprile Roberto “Cato” Picinali, cantautore bergamasco, classe 1976, che in trentacinque giorni percorrerà quindicimila chilometri per la solidarietà, da Gandino a Pechino.
Insieme a lui viaggerà la fotografa Valeria Melocchi, anche lei pronta a intraprendere un’avventura on the road a bordo di un furgone attrezzato.

Cato e Valeria percorreranno la Via della Seta attraversando sette nazioni (Slovenia, Ungheria, Ucraina, Bielorussia, Russia, Kazakistan e Cina). Poi, a Hong Kong, faranno tappa nella sede di uno dei tanti centri di Emergency, che insieme ad Admo sarà protagonista di una raccolta fondi durante il tragitto.

Cato & Vale, on the silk road - Roberto Cato Picinali
Roberto Picinali @ New Happy

Ad accompagnare l’impresa saranno le canzoni dello stesso Cato, in particolare quelle del disco dell’anno scorso, ma anche che inevitabilmente nasceranno lungo la strada verso Hong Kong.
A bordo del suo CatoBus, Roberto Picinali ha iniziato con l’hip hop all’età di 18 anni: tanti i progetti a cui ha preso parte, ma il più significativo arriva nel 2000 con i Namastè, gruppo che mescola reggae, funk e folk autoproducendo quattro dischi che contraddistinguono un’intensa attività live.

Sciolto il gruppo nel 2007, Cato entra a far parte dei Luinò fino al 2009. È a quel punto che nascono i Cato, prima power-trio e poi progetto del solo Roberto Picinali a partire dal 2013.

Cato & Vale, on the silk road - Roberto Cato Picinali
Roberto Picinali @ New Happy

Nelle sue canzoni Cato mescola pop, rock, blues, funk e soul: il primo ep, ancora in trio, è del 2010, si intitola “Oceano di sogni” e dà la possibilità a Cato di intraprendere un’intensa attività live che non avrà mai un attimo di sosta fino ad oggi.
Nel 2012 è la volta del singolo “Princess” che porta Cato (voce e chitarra), con Andrea Castelli alla batteria e Diego Bernardi al basso a suonare anche in Svizzera.

A metà 2014 esce il primo disco sulla lunga distanza intitolato semplicemente “Cato” e accompagnato dal videoclip “Accendimi”, mentre a distanza di quattro mesi esce il secondo videoclip “Veloce”.
Ora, tocca al viaggio, fisico e morale, che sarà raccontato ogni giorno attraverso i social network, mentre al rientro verrà realizzato un documentario.
.