Alla scoperta del Mozambico

HUMANA People to People Italia ONLUS - MozambicoUn viaggio di tre mesi in Mozambico, come unica referente italiana di una vacanza da un milione di stelle.
Sara Alemani partirà a giugno per un progetto di solidarietà ideato e coordinato da HUMANA People to People Italia ONLUS, un’organizzazione umanitaria, laica e indipendente nata nel 1998 per contribuire allo sviluppo dei popoli svantaggiati del sud del mondo.

Chiunque può partecipare, trascorrendo due settimane in un ambiente sicuro e protetto, coniugando solidarietà e relax: la baia di Nacala, infatti, offre paesaggi incantevoli, fra baobab e barriere coralline, ma al contempo consente di vivere un’esperienza autentica a contatto con le persone del posto.

“Proponiamo questa vacanza solidale dal 2008 e ricordo sempre con un sorriso il racconto di una ragazza che, dopo essersi stesa per prendere il sole, ha visto accorrere alcuni mozambicani preoccupati per il suo stato di salute”, racconta HUMANA People to People Italia ONLUS - MozambicoSara. “È affascinante vedere come, in ogni latitudine del mondo, i normali gesti possano assumere un diverso significato, spesso incompreso o travisato”.

Per chi è curioso di scoprire queste differenze culturali, HUMANA propone un soggiorno di due settimane (selezionabile fra tre diverse opzioni: dal 18 luglio al 1° agosto, dal 1° al 15 agosto, dal 15 al 29 agosto) nel bairro di Muzuane, un quartiere della città di Nacala Porto, il cui centro si trova a circa trenta minuti di macchina dalla Casa de Hospedes, la struttura che accoglierà i turisti solidali.

TANTE EMOZIONI
A Nacala, in particolare, sono attivi cinque progetti, tutti gestiti da HUMANA con il partner locale ADPP Mozambico: una scuola magistrale, un Istituto Politecnico, gli asili, il TCE (il progetto per la prevenzione di HIV/AIDS) e un progetto di sviluppo dell’agricoltura.
L’obiettivo è contribuire HUMANA People to People Italia ONLUS - Mozambicoattraverso un’esperienza di conoscenza e volontariato in loco, visto che la permanenza deve essere intesa come uno scambio di esperienze e vissuti, un momento di condivisione per confrontarsi con la popolazione e la realtà locale.

“Anche per me è la prima volta in Mozambico”, riferisce Sara, a cui è possibile fare riferimento per iscrizioni e qualsiasi necessità. “Mi è già capitato di lavorare all’estero, in particolare a Berlino, e proprio in Germania un’esperienza di volontariato mi ha avvicinata al mondo della cooperazione internazionale, che mi ha consentito di unire la mia passione per le lingue straniere e i viaggi”.

Sara Alemani. HUMANA People to People Italia ONLUS - Mozambico
Nella foto, Sara Alemani

RICCHEZZA IN VALIGIA
Per i partecipanti, la vacanza solidale è una straordinaria occasione per conoscere la vita e le problematiche di altri Paesi. “Ma, viceversa, anche per i mozambicani è un’opportunità unica nel suo genere: per esempio, gli studenti dell’Istituto Politecnico dell’indirizzo turistico possono incrementare le proprie competenze pratiche, ricevendo piccole responsabilità che li aiuteranno a crescere e sentirsi parte del progetto”.

Siccome parte della quota di partecipazione al viaggio andrà a finanziare le borse di studio per ragazzi orfani o svantaggiati, che potranno così frequentare l’Istituto e ricevere una formazione idonea all’inserimento lavorativo, i turisti avranno l’occasione di visitare le loro famiglie, spesso realtà molto difficili.
Il valore aggiunto di HUMANA People to People Italia ONLUS - Mozambicoquesta esperienza è legato soprattutto alla maggiore ricchezza interiore con la quale si torna a casa: due settimane non sono sufficienti per cambiare il mondo, ma possono contribuire a migliorare la vita di qualcuno”, assicura Sara. “È difficile vedere altrove bambini altrettanto sorridenti, nonostante la loro miseria, che vivono qualsiasi cosa, anche solo un braccialetto, come un regalo prezioso”.

AMPIO PROGRAMMA
L’attività di volontariato, che sarà stabilita dal responsabile del progetto, si realizzerà orientativamente nelle giornate comprese tra il lunedì e il venerdì, dalle 9 alle 13.
Poi, dalle 14 alle 19 saranno realizzate attività sociali (passeggiate nelle comunità, nei mercatini locali o in città) o visite ai progetti in loco, mentre la sera saranno HUMANA People to People Italia ONLUS - Mozambicopreviste ulteriori attività, come corsi di danza e musica tradizionale.
Un’esperienza straordinaria sia per chi si avvicina per la prima volta all’Africa, sia per chi invece ha già girato in lungo e in largo il continente, ma senza mai soffermarsi così a fondo su una singola comunità: personalmente, la mia curiosità più grande è scoprire come tornerò a casa a settembre, perché sicuramente questa esperienza mi cambierà nel profondo”.

Per iscriversi c’è tempo fino al termine di luglio (per lo meno per l’ultima partenza di metà agosto), ma l’11 luglio – presso la sede di HUMANA (via Bergamo 9B-C, Pregnana Milanese, Milano) – è in programma un incontro conoscitivo con tutti i partecipanti, a cui è possibile intervenire anche via Skype.
Sara è l’unica referente italiana del progetto, mentre gli altri collaboratori sono mozambicani.
Per maggiori informazioni, comunque, sono disponibili due contatti: tel. 02 93964028 – progetti@humanaitalia.org.

 Paola Rinaldi

SHARE
Articolo precedenteNoto, regina del Sud
Articolo successivoCammini d’autore