Lasciare la via vecchia

Immagine di Giuseppe ed Eliana, torinesi in partenza per un giro del mondo alla ricerca della felicitàArrivederci casa, lavoro, amici, abitudini e Italia. I torinesi Giuseppe ed Eliana (Giuse e Nina per gli amici), rispettivamente classe 1972 e 1982, stanno per mollare tutto e intraprendere un appassionante giro intorno al mondo per rimescolare le carte della loro vita e ricominciare da capo.
L’idea è nata lo scorso anno, dopo aver capito che la loro vita ruotava intorno a ritmi, impegni e progetti che non rispecchiavano il loro modo di essere e, soprattutto, non li rendeva felici.

Così, hanno dato disdetta dell’affitto di casa, Giuseppe ha chiuso la sua partita Iva ed Eliana ha lasciato un buon impiego con una carriera promettente.
Hanno anche venduto la maggior parte dei loro averi, quasi tutto, eccetto due zaini, che il 30 marzo indosseranno sulle loro spalle prima di partire per il Sud America.
L’idea è quella di liberare la mente dai soliti schemi di vita, cercare altre strade, trovare un posto nel mondo dove poter essere finalmente sereni.
Tenendosi Immagine di Giuseppe ed Eliana, torinesi in partenza per un giro del mondo alla ricerca della felicitàper mano, vogliono mettersi alla prova e compiere qualche bella esperienza, senza limiti di tempo.

Al momento, infatti, non sanno per quanto tempo viaggeranno né l’esatto itinerario che dovranno percorrere, fatto salvo per i primi tre mesi fra Sud America e Stati Uniti.
Non sanno neppure se alla fine rientreranno in Italia oppure se decideranno di vivere all’estero: di certo, più riusciranno ad essere parsimoniosi, più a lungo riusciranno a “far durare” questa avventura.
E poi? Dopo aver incontrato persone, ascoltato le loro vite e aver costruito un loro “mondo” a confronto con i “mondi mai visti” decideranno dove sta la vera felicità.

Immagine di Giuseppe ed Eliana, torinesi in partenza per un giro del mondo alla ricerca della felicitàOvviamente, la regola numero uno è: niente alberghi, ma case, ostelli, fattorie.
La coppia fa appello a chiunque possa e voglia ospitarli per qualche giorno, in cambio di piccoli lavoretti: muratura, bricolage, tinteggiatura, giardinaggio, fotografia e molto altro
.

“Noi crediamo che, per ogni nostra piccola o grande capacità, ci sia da qualche parte nel mondo qualcuno che ne possa aver bisogno e, viceversa, ci sarà senz’altro nel mondo qualcuno che possa aiutarci con le nostre necessità”, scrivono sul loro portale.

Headersito_definitivo2-1

Giuseppe ed Eliana racconteranno le loro avventure proprio sul loro sito Internet, battezzato Leaving the old way, ovvero “Lasciare la via vecchia”, perché lo scopo del loro viaggio non è solamente vedere le meraviglie del mondo, ma provare a cancellare le vecchie abitudini: in fondo, se la vita non veste più correttamente, è giusto rifarsi il guardaroba come si fa con i vecchi vestiti.
Viaggiare è tutto questo e molto di più, perché consente di giocare, mettersi alla prova, tentare altre strade: “Se non hai mai suonato un violino, non significa che tu non sappia farlo”. E allora, viva le possibilità, viva le sorprese dietro l’angolo, viva chi – come Giuse e Nina – ha il coraggio di mollare gli ormeggi e salpare.