Parte Italo Junior

Rivoluzione in vista per i piccoli viaggiatori. A partire dal 22 marzo, nella carrozza Club dei treni Italo, i bambini dai 7 ai 13 anni potranno viaggiare da soli – in tutta tranquillità e sicurezza – grazie all’assistenza del personale di bordo. “Italo Junior” è il nuovo servizio di Italo (http://www.italotreno.it/) pensato appositamente per i minori che non possono essere accompagnati da adulti, che metterà a disposizione anche un kit di giochi per rendere ancora più piacevole l’esperienza di viaggio.

Il servizio è prenotabile su tutti i treni in partenza dopo le 8 e in arrivo entro le 20. I minori saranno ospitati in Club, l’ambiente più esclusivo e riservato di Italo, in cui sarà sempre presente una hostess o uno steward dedicato che assicurerà assistenza ai bambini. Il minore porterà con sé un badge identificativo contenente i documenti relativi al viaggio e, all’arrivo in stazione, il personale di bordo di Italo affiderà il bambino alla persona in precedenza indicata dal genitore. A disposizione durante il viaggio, un album da colorare, un portachiavi ricordo, oltre al kit di riconoscimento Italo Junior con spilletta a forma di leprotto.

Il costo include il prezzo del biglietto in ambiente Club – al quale è sempre riconosciuto, per i piccoli ospiti, un risparmio del 25% sull’offerta Base e del 50% sulla Economy – e il servizio di accompagnamento, che varia a seconda della lunghezza del viaggio: 30 euro per la mono-tratta (esempio, Roma-Napoli) e 60 euro per gli altri collegamenti (esempio, Milano-Roma). In questo modo, una Milano-Roma con offerta Economy costerà 119 euro e una Roma-Napoli 60 euro.

È possibile acquistare il servizio Italo Junior a partire dal 15 marzo, solo tramite il contact center Pronto Italo, chiamando il numero 06.07.08 fino a sette giorni di anticipo sulla data di partenza. L’iniziativa parte con una prima fase sperimentale: su ogni treno, per il primo mese, sarà possibile far viaggiare un solo minore non accompagnato.

LA STORIA DI ITALO
Italo è un treno di ultima generazione, progettato dal leader mondiale Alstom, per rispondere alla necessità di viaggiare ad alta velocità in modo confortevole e sicuro. Si tratta del risultato di un percorso di eco-progettazione finalizzata a ridurre l’impatto sull’inquinamento e rivolta all’intero ciclo di vita del treno, dal primo stadio della fabbricazione a quello finale del riciclaggio. Infatti, per la costruzione del treno sono previsti per il 98% materiali riciclabili, come alluminio, acciaio, rame e vetro.

 

Clicca qui per leggere altri articoli della sezione News