In Croazia con Fido

In Croazia con Fido - Luomoconlavaligia.it

Se il vostro cane potesse parlare, vorrebbe partire con voi. È la convinzione dei creatori di Doggycheckin.com, il primo portale pensato per i turisti che vogliono viaggiare e scoprire la Croazia senza dover rinunciare alla compagnia di Fido. Sul sito si possono trovare tutte le informazioni utili per viaggiare felici e scodinzolanti con il proprio amico a quattro zampe: il passaporto necessario, le vaccinazioni obbligatorie, gli hotel “dog-friendly” e tutti i luoghi dove i cani sono i benvenuti, dalle spiagge ai ristoranti, dai bar ai parchi naturali.

Tamara Božinović
Tamara Božinović

Il sito risponde a qualsiasi esigenza: non avete più cibo per il vostro cane? Avete dimenticato di proteggerlo dai parassiti oppure volete ravvivare il suo look con una bella spazzolata? Nessuna paura, perché in tutte le principali città croate si trovano negozi per animali, ben attrezzati con alimenti, farmaci e accessori. Ma Doggycheckin.com è utile anche per gli appassionati di mostre cinofile, perché contiene non soltanto i contatti dell’Associazione Cinologica Croata, ma anche l’elenco delle manifestazioni più importanti del settore.

DALLA TESTA ALLA CODA
Il portale è gestito da Tamara Božinović, che ha voluto unire la promozione del turismo in Croazia con un portale che permesse di organizzare un viaggio completo. “Ho lavorato per dieci anni in un’agenzia di viaggi, ma ho anche avuto la possibilità di viaggiare molto per lavoro e piacere. In giro per il mondo con il mio Cocker Spaniel, ho visto numerosi luoghi pet-friendly, ma allo stesso tempo ho notato alcuni divieti in Croazia. Così ho avuto l’idea di creare questo portale, dove ho fuso la mia conoscenza professionale sul turismo, l’amore per i cani e la mia passione per i viaggi”.

Nelle varie sezioni del sito si può acquisire familiarità con i documenti necessari per viaggiare con il proprio cane, scoprire le condizioni di ingresso con le compagnie aeree che volano in Croazia, ricevere informazioni sui trasporti pubblici urbani e suburbani con cui spostarsi una volta a destinazione. Insomma, c’è proprio tutto per partire con valigia e guinzaglio.