Viaggio in quota

Avete mai pensato di compiere un percorso di puro design fra le montagne? In alta quota sono numerose le possibilità per ammirare installazioni artistiche e piattaforme panoramiche a un passo dal cielo. Lungo il Passo Rombo, che collega il Tirolo all’Italia, cinque sculture architettoniche informano il viaggiatore sulla ricchezza della natura, della storia, della cultura, della società e dell’economia di quella particolare regione alpina. Opera dell’architetto Werner Tscholl, le sculture – che fanno parte del progetto “Le emozioni del Passo Rombo” – si ispirano alle forme e ai colori del paesaggio circostante.

Le emozioni del Passo Rombo
Contrabbandiere (Foto: USP/san)

SUGGESTIONI IN VIAGGIO
Posizionate in speciali punti di sosta, tutte e cinque le stazioni (Ponticello, Contrabbandiere, Museo del Passo, Telescopio e Granat) invitano a riscoprire la lentezza, lontano dalle rotte stradali principali, lungo una strada che in passato era un sentiero per contrabbandieri. Mentre il “Museo del Passo” a quota 2509 offre impressioni sulla faticosa costruzione della strada del Rombo, il “Granat” regala panorami spettacolari sull’adiacente Val Passiria. Sulla piattaforma panoramica “Ponticello” scopriamo i segreti degli insediamenti della Ötztal, mentre l’opera “Contrabbandiere” è dedicata interamente al mondo avventuroso dei contrabbandieri, che passavano di qua per raggiungere la vicina Italia. E per finire un gigantesco “Telescopio” focalizza lo sguardo sulla natura circostante e sui ghiacciai.

Le emozioni del Passo Rombo
Telescopio (Foto: USP/san)

IMPIANTI E RIFUGI CHIC
A tutti gli appassionati di architettura e design è dedicata anche la salita in cabinovia al Wurmkogel per raggiungere il rifugio Top Mountain Star, un gioiello architettonico creato su una strettissima cresta con strapiombi su entrambi i lati. Sul cucuzzolo della montagna troneggia una piattaforma circolare di 120 metri quadrati, avvolta da un’unica continua parete di vetro, che con condizioni ottimali può essere aperta, inglobando l’intera struttura nella natura circostante. All’interno, attraverso il corridoio lungo l’intero diametro è possibile ammirare il panorama alpino a 360 gradi, mentre sullo scorri-mano sono illustrate le cime circostanti con nomi e altitudini.

A Soelden, invece, si trova la nuovissima cabinovia Gaislachkoglbahn, con un design all’avanguardia a basso impatto ambientale: lo studio di architettura Johann Obermoser di Innsbruck ha progettato per la stazione a valle un gigantesco scheletro di acciaio che avvolge tutto il corpo centrale. Ma le sorprese continuano con le stazioni intermedia e quella a monte: utilizzando quella posta a 2.174 metri il rifugio Ice Q dove si trova un ristorante gourmet e una cantina d’eccellenza.

Per godere di questo design ad alta quota, in Ötztal, poco oltre il confine italiano, l’estate è all’insegna della Premium Card: a partire da un solo pernottamento, l’ospite ottiene la tessera gratuitamente con la possibilità di usufruire illimitatamente degli impianti di risalita, dei trasporti pubblici, delle entrate ai musei e alle attrazioni principali. Inoltre la tessera, che entra in vigore dal 31 maggio al 12 ottobre 2014, consente l’ingresso di tre ore ad Aqua Dome, il complesso termale di design più innovativo e grande d’Austria, e ad Area47, il parco outdoor più vasto d’Europa, all’insegna degli sport adrenalinici come canyoning, rafting, climbing e percorsi avventura.