Ti racconto di me

Il viaggio come percorso, ma soprattutto come momento di conoscenza e relazione. È questo il tema scelto per l’edizione 2012 del Festival dei Diritti, in programma per il mese di novembre ad opera del Centro Servizi Volontariato di Pavia. Anche quest’anno torna la manifestazione nata con l’obiettivo di far conoscere alla collettività il valore sociale e la funzione dell’attività di volontariato come espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo. Ogni edizione definisce un “diritto”, che rappresenta il filo conduttore degli eventi e offre lo spunto per un confronto tra generazioni. Quest’anno tocca al viaggio e, sin d’ora, è possibile contribuire.

Chiunque può raccontare il proprio viaggio, quello preferito, quello più emozionante, quello che ha cambiato il proprio mondo interiore o che ha permesso di vedere il pianeta da una diversa angolazione. Non ci saranno vincitori né vinti, perché l’intera raccolta di esperienze di viaggio, attraverso materiale fotografico e scritti, verrà stampata come mostra itinerante sui cartelloni plastificati che seguiranno il festival nei vari luoghi.

Per partecipare, è sufficiente inviare entro il prossimo 24 ottobre tre fotografie e uno scritto di massimo una pagina A4 (dimensione carattere 12), insieme al modulo d’iscrizione scaricabile all’indirizzo http://www.csvpavia.it/, sezione Festival dei Diritti, oppure richiedibile presso la sede di Pavia in Via Bernardo da Pavia 4, e di Vigevano presso lo Sportello del CSV in via Leonardo da Vinci 15.

Il materiale inviato verrà impiegato anche per alcuni eventi legati al concorso. Oltre alla mostra itinerante, che verrà allestita e presentata al pubblico durante il periodo del Festival dei Diritti, scritti e fotografie potranno essere inseriti in altre esposizioni organizzate nei mesi successivi e saranno raccolti in un catalogo che unirà poesie, opere e testi. Il materiale fotografico verrà pubblicato anche come fototeca online anche sul sito del CSV nella sezione dedicata al Festival dei Diritti.

Il proprio contributo confluirà nella fitta serie di manifestazioni e iniziative culturali in via di definizione, organizzate come momenti di animazione territoriale che ancora una volta – a novembre – promuoveranno il concetto di cittadinanza attiva e di solidarietà per avvicinare sempre di più i cittadini alle realtà del Terzo Settore che operano sul territorio.

 

Clicca qui per leggere altri articoli della sezione News