Ogni idea è un viaggio

A volte, un viaggio inizia con la prima pennellata su una tela bianca, alla ricerca di un messaggio universale che vada al di là dei confini, della lingua, della cultura e della distanza. Anche quest’anno, la pittrice marchigiana Rosella Quintini (www.rosellaquintini.it) donerà otto opere d’arte per la cerimonia dello scambio dei doni organizzata all’interno del Festival Internazionale del Folclore “Terranostra” di Apiro (www.festivalterranostra.net). Attraverso l’Associazione Culturale Folcloristica “Urbanitas”, l’artista fornirà ancora una volta il suo contributo a una manifestazione che ogni anno accoglie da otto a dieci gruppi in rappresentanza di altrettante nazioni, proponendo il meglio delle loro tradizioni popolari.

Rosella Quintini durante la cerimonia dello scambio dei doni

L’EVENTO
Dall’8 al 15 agosto, il piccolo paese dell’entroterra marchigiano ospiterà le esibizioni dei gruppi provenienti da Argentina (Compania Argentina de Danzas Sen Tires), Kenya (Nairobi National Dance Ensemble), Martinica (Ballet folklorique “Tifermasc”), Polonia (Folk Dance Group “Mali Gorzowiacy”), Portogallo (Rancho das Rendilheiras do Monte), Russia (Folk Dance Group “Bayram”), Turchia (Anadolu University Folk Dance Ensamble) e Italia (Associazione Culturale e Folcloristica “Urbanitas”). I gruppi si esibiscono alternativamente ad Apiro e nei paesi limitrofi per tutta la settimana, ad eccezione del 13 agosto (giorno della Festa paesana) e del 15 agosto per prendere parte alla celebrazione della Messa cantata, alla sfilata per le vie del paese e alla grande serata conclusiva durante la quale tutti i gruppi propongono il meglio del loro repertorio.

Rosella Quintini – Autoritratto

“La pittura è il linguaggio che mi permette di comunicare con il mondo”, commenta Rosella Quintini. “È un dono che ho ricevuto dalla vita e, come tutti i regali, non va tenuto sotto chiave per se stessi ma elargito con gioia agli altri”. Sono otto le opere che l’artista sta ultimando proprio in questi giorni per omaggiare i gruppi folcloristici, tutte realizzazioni uniche, artigianali e frutto di straordinarie sperimentazioni tecniche. “Ciascuna di esse contiene un riferimento personalizzato ai destinatari, nei colori o in un particolare che ne richiama la cultura”.

DIPINTI IN MOVIMENTO
L’avventura di Rosella Quintini al festival di Apiro è iniziata nel 1988 grazie al contatto con il gruppo folcloristico “Urbanitas” (www.urbanitas.it). Nel corso della sua lunga storia, questo gruppo si è esibito nelle piazze dei migliori festival nazionali e internazionali, come Messico, Egitto, Ecuador, Russia e Corea del Sud, partecipando anche al film di Dino Risi “Straziami ma di baci saziami” con Nino Manfredi. “In questa mia avventura c’è un doppio viaggio: quello in andata, con i gruppi folcloristici che da tutto il mondo raggiungono Apiro, e poi al ritorno, quando le mie opere partono con loro e vanno in giro per il pianeta”.

Festival Internazionale del Folclore “Terranostra”

Dal 1959 ad oggi, la pittrice ha esposto in numerosissime mostre personali e collettive in Italia e all’estero, in luoghi d’arte e musei ricevendo consensi critici e importanti riconoscimenti. “Un’idea nasce, vive e viaggia: il mio è un messaggio di fratellanza, gioia, condivisione, pace universale e libertà che nasce strada facendo. Parto con un’idea, ma poi la stravolgo in corso d’opera, che non è mai come la volevo fare, ma come lei voleva essere. Un quadro che non muore si rinnova tutti i giorni”.

IL VIAGGIO CONTINUA
L’avventura artistica di Rosella Quintini proseguirà dal 24 agosto al 15 settembre presso la Nuova Galleria di Fabriano (www.inartefabriano.it), dove sbarcherà la collezione “100 libri di Gala”, una singolare mostra dedicata a una delle più poetiche declinazioni della carta: il libro d’artista. In esposizione, si troveranno le opere di un vasto gruppo di artisti italiani appassionati alla creazione di libri come esemplari unici, sia nella progettazione artistica sia nel testo poetico. L’idea della mostra nasce dalla passione di Rosella Quintini, che nel 2010 ha creato il Gruppo Attivo Libro d’Artista con il quale, su invito, è presente nelle esposizioni internazionali del settore.

 

Clicca per leggere altri articoli della sezione EVENTI

 

 

SHARE
Articolo precedenteIn viaggio con…
Articolo successivoUna notte al museo…