Parchi letterari

giornata parchiOggi buttiamo un’idea, anziché la pasta: passeggiare attraverso i luoghi di vita e ispirazione dei grandi scrittori del nostro Paese.
Se la proposta vi alletta, non potete perdere l’appuntamento con la prima edizione della Giornata nazionale dei Parchi Letterari italiani, in programma per domenica 18 ottobre, quando sarà possibile compiere un suggestivo viaggio nella letteratura e nella memoria mediante attività culturali e manifestazioni, ideate per far conoscere le nostre penne più famose insieme ai loro territori.

I Parchi Letterari sono itinerari e percorsi sensoriali che si sviluppano lungo città, piazze, paesaggi, campagne ed elementi raccontati in un testo, letto sui banchi di scuola e magari Immagine della Giornata nazionale dei Parchi Letterari italiani, 18 ottobreriscoperto dopo anni, consentendo al pubblico di far provare, gustare, sentire, toccare e osservare tutto ciò che ha portato un autore a scrivere pagine storiche della letteratura.

La grande meraviglia sta nella possibilità di conoscere gli autori nella loro dimensione umana: i pregi, i difetti, le simpatie e le debolezze che li rendono più vicini al pubblico.
Trasformando la letteratura in un ulteriore mezzo per tutelare il paesaggio come luogo dell’ispirazione, questi parchi mostrano un approccio innovativo, fatto di accoglienza, visite guidate, eventi spettacolari, attività eno-gastronomiche e di artigianato.

Tanti gli eventi da non perdere nel corso della prima nazionale, come il percorso poetico ideato dal Parco Letterario Immagine della Giornata nazionale dei Parchi Letterari italiani, 18 ottobreGiuseppe Giovanni Battaglia (Aliminusa, Palermo), che al poeta dedicherà un itinerario tra Cefalù, le Madonie e le tortuose stradine della leggendaria Targa Florio: all’interno dell’area urbana si scoprirà la stanza di Battaglia (una ricostruzione in foto con dimensioni reali della sua stanza) e lo “zoo contadino”, che ospita gli animali tipici della vita rurale: galline, conigli, pecore, capre, asini, muli ed oche.

Il Parco Letterario Le Terre di Dante (Ravenna, Firenze) propone invece un coffee break con il professor Cesare Albertano sulla figura e opera di Dante Alighieri nella comunicazione di massa, dove il concetto di “icona” verrà utilizzato e aggregato alla valenza del termine “pop”, affrontando un agile e veloce viaggio dell’immagine del Sommo Poeta e del suo ricco prodotto letterario e filosofico nel discorso Immagine della Giornata nazionale dei Parchi Letterari italiani, 18 ottobrecinematografico, nella pratica pubblicitaria, nonché nelle nuove realtà virtuali.

Al Parco Letterario Pier Paolo Pasolini (Ostia, Roma) sarà inaugurata la mostra “Alla scoperta della storia di Ostia Ponente”, mentre il Parco Letterario Grazia Deledda (Galtellì, Nuoro) propone il Barattolibro in Piazza, uno scambio di libri “lascia il vecchio e ritirane uno nuovo”, che trasforma una semplice passeggiata in una caccia ai tanti tesori di un paese incantato, ricco di antiche case restaurate e aperte ai visitatori, che vi riscoprono i verdi cortili e i tanti oggetti di uso quotidiano, testimonianze ancora vive nella memoria.

Il programma completo degli eventi, diffusi in tutta Italia, è disponibile sul portale www.parchiletterari.com.