Matite in viaggio

Il viaggio e il viaggiare come momenti di crescita culturale, personale e collettiva. È questo il tema generale dell’edizione 2013 di “Matite in Viaggio”, la mostra annuale che si terrà dal 11 al 20 ottobre presso il Centro Culturale Candiani a Mestre (www.matiteinviaggio.it). Ancora una volta, gli assoluti protagonisti saranno i “taccuini di viaggio” degli oltre quaranta autori selezionati da una severa commissione, che nei mesi scorsi ha valutato quali opere tra le tante pervenute utilizzassero al meglio il segno e il linguaggio per diventare strumento di lettura di luoghi e di civiltà, ma anche rielaborazione e trasmissione dell’esperienza.

Con questa iniziativa, l’associazione culturale Matite in Viaggio rinnova ancora una volta il suo intento di far maturare anche tra i più giovani l’esigenza di ricercare, leggere e interpretare “l’altro”, attraverso percorsi di viaggio lontani o vicini. Per secoli, il disegno ha rappresentato l’unico mezzo a disposizione di chi girovagava per il mondo – per motivi di studio, lavoro, piacere o scoperta – per documentare la realtà diversa dalla propria, raccontando tangibilmente visioni ed esperienze.

Per il 2013, si è pensato di affiancare alla mostra la sezione “Osserva Mestre e disegnala” per chi ha avuto occasione di disegnare la città, sede della manifestazione. L’intero percorso espositivo verte sulla tematica del viaggio inteso come “esperienza”, che lascia tracce diverse in chi lo racconta. A seconda dello sguardo e delle geografie interiori dell’esploratore, lo stesso luogo può cambiare, trasformarsi e prendere sembianze diverse.

Nato come diario disegnato o sketch-book ad uso personale degli artisti, il carnet di viaggio ha origini antichissime: da Leonardo ai viaggiatori dei Grand Tour, da Eugène Delacroix a Paul Klee, in molti hanno “fissato su carta” i loro itinerari, unendo le immagini al testo letterario. Esempi, tra i più famosi, sono i due viaggi in Italia compiuti da Johann Wolfgang Goethe (1786-1788), e dal cuneese Giovanni che Vacchetta (1886), durante i quali entrambi si cimentarono nel disegno.

Ancora oggi, nonostante lo sviluppo delle nuove tecnologie e dei numerosi strumenti digitali che permettono di catturare la realtà, il carnet di viaggio mantiene il suo fascino per la sua capacità di far assumere al viaggio un significato più intimo, profondo, lontano dalle generalizzazioni. Si tratta di un esercizio personale, perché il viaggiatore impara ad osservare meglio le cose che vede, a cogliere maggiormente le emozioni, i dettagli e le diversità. Il taccuino di viaggio è emozione pura.

IL PROGRAMMA COMPLETO
Lunedì 7 ottobre – Libreria la Feltrinelli, ore 18.00
Presentazione del libro Balkan Circus (Ediciclo Editore, 2013) di Angelo Floramo
Ingresso libero

Giovedì 10 ottobre – Villa Erizzo, ore 18.00
Riverside Rendezvous Photographic
Preview
Inaugurazione mostra
(La mostra rimarrà aperta fino al 10 novembre 2013, orario: lunedì 14.30 – 19.00 e dal martedì al sabato 9.00 – 19.00, ingresso libero)

Venerdì 11 ottobre – Centro Culturale Candiani, dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Matite in Viaggio
Apertura mostra
Gli autori incontrano i visitatori
Sala espositiva secondo piano
Ingresso libero

ore 10.30
Matite in Viaggio incontra la scuola
Un taccuino di viaggio in Istria, la valle del Risano
Sala seminariale primo piano
Ingresso libero – scolaresche su prenotazione (per informazioni e iscrizioni tel. 041 2386113)

ore 18.00
Matite in viaggio
Inaugurazione mostra con intrattenimento musicale
Cunti e canti
Dominique Fidanza (chitarra e voce) e Samah (danza)
Sala espositiva secondo piano
Ingresso libero

Sabato 12 ottobre
Centro Culturale Candiani, dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Matite in Viaggio
Apertura mostra
Gli autori incontrano i visitatori
Sala espositiva secondo piano
ingresso libero

ore 11.00
Matite in viaggio incontra la scuola di Peseggia (Scorzè – Venezia)
Due Autori 9 classi, un’esperienza condivisa
Sala seminariale primo piano
Ingresso libero – scolaresche su prenotazione (per informazioni e iscrizioni tel. 041 2386113)

ore 18.00
Terre lontane, immagini e racconti
Conferenza a cura di Giancarlo Salvador
Sala conferenze quarto piano
Ingresso libero

Domenica 13 ottobre
Centro Culturale Candiani, dalle ore 10.00 alle ore 19.00
Matite in Viaggio
Apertura mostra
Gli autori incontrano i visitatori
Sala espositiva secondo piano
Ingresso libero

ore 10.30
Matite in Viaggio incontra Clermont Ferrand
Ferrara, Cuneo
Esperienze a confronto
Relatori: Gérard Gailard, Ernesto Sorghi, Ivana Mulatero, Antonio Mascia, Anna Maria Spiazzi
Sala seminariale primo piano
Ingresso libero

ore 12.00
Luoghi di note
Incontro musicale
Enrico Cadamuro chitarra, armonica, voce
Giuseppe Cadamuro chitarra, voce
Marco Bonaldo percussioni
Sala espositiva secondo piano
Ingresso libero

ore 18.00
Nur
Appunti afgani
Performing reportage
Immagini racconti film e suoni di e con Monika Bulaj
regia di Daria Anfelli
Auditorium quarto piano
Ingresso: intero 5 – ridotto 3 (Candiani Card, CinemaPiù, studenti)

Mercoledì 16 ottobre
Villa Erizzo, ore 18.00
Kumbh Mela 2013 – 100 milioni di persone
India – il pellegrinaggio religioso più grande nella storia dell’umanità raccontato dai giovanissimi membri di PopEye Ethnovisual Association
Lezione/conferenza
Ingresso libero

Giovedì 17 ottobre
Centro Culturale Candiani, ore 21.00
Serata inaugurale del Mestre Film Fest
Riverside Rendezvous
Proiezione del documentario interamente realizzato e prodotto da PopEye Ethnovisual Association
Sala conferenze quarto piano
Ingresso libero

Domenica 20 ottobre
Centro Culturale Candiani, ore 18.00
Candiani Groove
Peter Solo
Analog Vodoo
Auditorium quarto piano
ingresso: intero 10 euro – ridotto 7 euro
(Candiani Card, CinemaPiù, studenti)

 

 

SHARE
Articolo precedenteCheck In
Articolo successivoVite in transito