Vicini, lontani

Palazzo Roverella, Rovigo, viaggio, illustrazione

Palazzo Roverella, Rovigo, viaggio, illustrazioneIl viaggio come esperienza di vita, attraverso la storia, i testi sacri, i racconti mitologici, i riti e le tradizioni. Sarà questo il tema della rassegna internazionale di illustrazione “Il viaggio”, in programma dal prossimo 11 ottobre all’11 gennaio 2015 presso Palazzo Roverella di Rovigo, che – mediante le opere di illustratori italiani e stranieri – approfondirà gli aspetti legati alla conoscenza e alla scoperta, che caratterizzano gli spostamenti verso terre lontane.

Cos’è il viaggio? Cosa significa viaggiare? Chi è il viaggiatore? Sono alcune delle domande che troveranno risposta grazie alla fantasia e alla creatività di cento artisti: perché, in fondo, “uscire da sé, raggiungere un oltre, inseguire un sogno o un desiderio, viaggiare verso l’altro e il diverso” accomunano gli uomini di ogni epoca.

Palazzo Roverella, Rovigo, viaggio, illustrazione
Giovanni Manna, La famiglia Bergoglio arriva in Argentina

L’esposizione racconta i pellegrini di ieri e di oggi, dai conquistatori d’imperi ai ricercatori di fortuna, dai marciatori delle metropoli ai viaggiatori nello spazio, tutti ansiosi di imprimere “un’orma” e diretti verso orizzonti vicini più o meno lontani. Le opere mostrano in maniera figurativa cosa accade quando una personalità abbandona le proprie sicurezze per partire alla ricerca del nuovo, mostrando le emozioni, le paure, ma soprattutto il senso del cammino.

Risvolti emotivi e spirituali che accomunano il sentire di chi parte, fosse anche per un “andare” simbolico, troveranno “casa” anche nei numerosi laboratori creativi pensati per i più piccoli. Sabato 18 ottobre, l’illustratrice Valentina Salmaso insegnerà ai giovanissimi visitatori a realizzare la propria scarpina da viaggio, partendo dall’impronta del piede su cartoncino da disegnare, colorare, ritagliare e montare. Sabato 8 novembre, invece, l’artista Anna Piratti aiuterà i bambini a costruire centinaia di barche di carta, che occuperanno e trasformeranno Palazzo Roverella, creando un’opera d’arte collettiva che, a un unico colpo d’occhio, mostrerà quanto è speciale essere “qui e ora”.

Palazzo Roverella, Rovigo
Giuliano Ferri, Sulla strada verso Emmaus

Si prosegue sabato 22 novembre con l’incontro “Storie in valigia”: quando si preparano i bagagli, oltre ai vestiti si mettono dentro anche tutte le aspettative sul posto che andremo a visitare, mentre al ritorno ammassiamo anche tuttò ciò che abbiamo visto, osservato, assaporato. Ai bambini verrà consegnata una valigetta pronta per essere riempita di ricordi, utilizzando la tecnica dell’acquerello. A dicembre, poi, non mancheranno gli incontri a tema festoso, dove si seguirà il viaggio di Babbo Natale e si costruiranno speciali calendari dell’avvento.

Ma, fra storie di popoli e culture, ogni visitatore potrà lasciare traccia dei suoi viaggi, riponendo i diversi biglietti del treno, dell’autobus o dell’ aereo in una apposita bacheca, che comporrà un suggestivo mosaico di incroci, tragitti e speranze. In fondo, basta aprire la porta di casa per spostarsi, emigrare o anche solo sognare di farlo, visitando una mostra di esperienze inconsuete.

 

Clicca sull’immagine per scaricare il programma completo

Palazzo Roverella, Rovigo, viaggio, illustrazione

SHARE
Articolo precedente#NOTHINGstopsPINK
Articolo successivoMercanti in viaggio