Geografie di un viaggio

Karina Chechik

Karina Chechik. Terra – Geografie di un viaggioUn itinerario attraverso i luoghi dell’anima, dove l’uomo ritrova la propria spiritualità attraverso una meditazione con se stesso: è il soggetto della mostra “Terra – Geografie di un viaggio” di Karina Chechik, in programma da sabato 10 ottobre a domenica 10 gennaio presso Palazzo Pretorio di Certaldo Alto (Firenze).

Si tratta del quarto e ultimo evento espositivo del ciclo #4elements1palace, quattro esposizioni unite da un unico argomento, ovvero i quattro elementi fondamentali: Acqua, Fuoco, Aria, Terra.
Dopo le esibizioni di Roberto Braida, Marcello Scarselli e Antonio Porcar Cano, adesso viene indagato il quarto e ultimo elemento, la terra, prendendo in considerazione le sue mutazioni per opera dell’uomo.

Karina Chechik, artista argentina di origine russa che vive fra gli Stati Uniti e l’Europa, spazia normalmente fra luoghi chiusi o aperti: foreste, città, luoghi di culto, musei sono per lei gli spazi dello spirito.
In questa occasione, dopo anni di viaggi e ricerca, l’artista celebra le architetture che ha incontrato e gli effetti di luce che l’hanno colpita in un percorso intimo alla riscoperta della terra, ospitata da un borgo medievale – quello di Certaldo Alto – che si rivela la location perfetta e un’eccellente fonte di ispirazione.

Sfruttando le caratteristiche di Palazzo Pretorio, Karina Chechik ha progettato un’esposizione dove il visitatore verrà accompagnato in un ipotetico viaggio attraverso i vari argomenti, approdando a una meta finale che riassume in maniera quasi antologica la carriera dell’artista: un’arte di contaminazione, dove la pittura si fonde con la fotografia e l’immagine con la materia.

Karina Chechik

Opera di Karina Chechik, immagine tratta dal sito karinachechik-art.com


Mostra personale di pittura “Terra – Geografie di un viaggio” di Karina Chechik
Palazzo Pretorio, Piazzetta del Vicariato 4, 50052 Certaldo (Firenze)
10 ottobre 2015 – 10 gennaio 2016