Fuori rotta

Immagine di FuoriRotta, progetto per viaggi non convenzionali

Immagine di FuoriRotta, progetto per viaggi non convenzionaliSi intitola FuoriRotta ed è un progetto – rivolto a ragazzi e ragazze tra i 18 e i 30 anni di qualsiasi cittadinanza – che vuole sostenere la realizzazione di viaggi non convenzionali, sviluppati su itinerari liberi (con qualsiasi punto di partenza e destinazione), preferibilmente inediti e accompagnati da una motivazione di ricerca e conoscenza di luogo, persone e punti di vita diversi rispetto al proprio contesto socio-culturale, economico e paesaggistico.

La candidatura potrà essere presentata, singolarmente o da parte di un gruppo composto da un massimo di cinque viaggiatori, entro e non oltre le ore 24 del prossimo 10 maggio, scrivendo all’indirizzo e-mail info@fuorirotta.org. I viaggi selezionati dovranno poi svolgersi tra il giorno 1 luglio 2015 e il 1 ottobre 2015 Immagine di FuoriRotta, progetto per viaggi non convenzionali(con possibili variazioni in caso di particolari condizioni del progetto), con una durata completamente a discrezione dei proponenti, ma ben motivata all’interno del progetto.

Non occorrono destinazioni molto lontane geograficamente, ma piuttosto curiosità che permettano di incontrare e conoscere esperienze lontane da un punto di vista sociale, umano o naturalistico. Particolare importanza dovrà avere anche la descrizione della modalità e dei mezzi di viaggio: i viaggi FuoriRotta nascono per contrastare l’idea omologata di viaggio “pre-confezionato”, dove lo pseudo-viaggiatore è costretto alla condizione rassicurante, ma in qualche modo immobile, di turista. Per questo, verrà dato valore ai progetti che preferiranno spostamenti lenti, o via terra o via mare.

Altrettanto rilevante è anche l’identificazione (o almeno la sua ipotesi) dei luoghi di sosta, di ospitalità e di ristoro. Spesso durante i viaggi la scelta di dove dormire, dove mangiare, dove fermarsi gioca un ruolo chiave sulla capacità del viaggio di produrre Immagine di FuoriRotta, progetto per viaggi non convenzionaliconoscenza. Anche perché lo scopo del sostegno che sarà concesso ai progetti selezionati è quello di porre al centro dei viaggi non la dimensione del consumo, bensì quella dell’esperienza e dello scambio. Saranno pertanto valutati positivamente i progetti che prevedranno un budget di spesa ragionato e sostenibile, privo di eccessi, costruito in base alle specifiche e alle reali necessità dell’esperienza proposta, per un budget medio stimato in un range compreso fra 500 e 1500 euro, da intendersi come suggerimento indicativo.

I selezionati dovranno impegnarsi a produrre, nel corso del viaggio approvato e supportato da FuoriRotta una documentazione dell’esperienza, con qualsiasi linguaggio espressivo, secondo modalità da concordare prima della partenza. Ricordando sempre una cosa: andare FuoriRotta significa non accettare le regole che negano il viaggio, cercare strade per farlo oltre la crisi e viverlo nella sua essenza di togliere protezioni alla conoscenza. Significa viaggiare potendo scegliere la propria direzione.