Torna ITACA

Immagine di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, festival del turismo responsabileQuest’anno, il viaggio inizia da Bologna. Parte dal capoluogo emiliano-romagnolo la settima edizione di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, il festival del turismo responsabile che dal 22 maggio al 2 giugno invaderà la città dei tortellini e della mortadella con tanta voglia di conoscere e scoprire, prima di spostarsi in Trentino nel periodo dall’1 al 7 giugno.

Moltissime le novità in programma per il 2015, come l’importante convegno di apertura, dal titolo “Bici Viaggiare: Conoscere e promuovere l’Europa in bici” (22 maggio, ore 9.30 a Palazzo d’Accursio), che inviterà a riflettere sullo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi cicloturistici in un’ottica di coordinamento tra i decisori politici e gli attori economici.

Al tema del cicloturismo sarà dedicato anche l’itinerario pensato per il ponte 30 maggio-2 giugno, un magico viaggio intermodale da Trento a Bologna lungo le vie Immagine di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, festival del turismo responsabiled’acqua con treno, bici e barca: un evento di collegamento tra Emilia-Romagna e Trentino, passando per Peschiera, Mantova e Ferrara.
Ma ci sarà spazio anche per chi ama camminare alla scoperta di luoghi insoliti, per chi vuole scoprire la magia di un trekking con gli asini e, poi, per incontri, presentazioni di libri, laboratori per bambini, proiezioni e performance musicali.

Tutto si svolgerà nel nome e nel segno del viaggio inteso come momento di crescita e conoscenza, con un occhio all’ambente e un po’ di spirito critico verso il turista come lo intendiamo comunemente.
L’idea di fondo per IT.A.CÀ è che molto spesso non serve andare lontano per scoprire bellezze inesplorate: oggi più che mai, turismo Immagine di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, festival del turismo responsabileresponsabile non significa solo salvaguardare l’ambiente ma avere un occhio attento all’economia del nostro Paese, portando a conoscenza zone poco note.

Questa settimana edizione, che raddoppia il numero delle città coinvolte in Emilia Romagna (Bologna, Parma, Reggio Emilia, Ferrara, Rimini, Ravenna e Forlì) ed esce dai confini regionali per invadere anche il Trentino e i suoi parchi naturali, intende riconsiderare il viaggio non più solo come semplice vacanza, trasgressione e svago, ma come un’esperienza capace di offrire una sfida, un rischio, il desiderio di conoscenza e scoperta del mondo, vicino e lontano da casa.Immagine di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, festival del turismo responsabile

Tra le tante novità ci sono anche la collaborazione con la manifestazione Di verde in verde, organizzata dalla Fondazione Villa Ghigi che porta alla scoperta dei giardini bolognesi, e la presenza di IT.A.CÀ nella piazza di AltraEconomia, in occasione del World Faire Traide Week a Milano (30-31 maggio).
Chi è invitato? Chi pensa che il viaggio sia qualcosa più di una vacanza, che la diversità sia una ricchezza invece che un problema.

io-sto-con-itaca-250x400