Movimenti in musica

Immagine del Casalmaggiore International Music Festival, kermesse talenti dal mondo

Immagine del Casalmaggiore International Music Festival, kermesse talenti dal mondoUn viaggio musicale iniziato nel 1997, che oggi rappresenta una kermesse d’eccellenza in Europa per i giovani talenti.
Dal 6 al 26 luglio, torna il Casalmaggiore International Music Festival, un vero e proprio unicum nel panorama dei festival europei dedicati alla musica classica: ogni anno, infatti, l’evento propone un percorso di perfezionamento focalizzato sull’affinamento delle capacità di esecuzione “dal vivo”, messe alla prova grazie a un’esibizione al giorno in un format che coniuga il più alto livello di training artistico con l’esperienza delle performance quotidiane.

Attirando musicisti da ogni parte del mondo, l’edizione 2015 si conferma ricca ed Immagine del Casalmaggiore International Music Festival, kermesse talenti dal mondoeterogenea, un’antologia dei più grandi musicisti del passato che spazia dalla musica barocca di Scarlatti al classicismo settecentesco di Mozart, dal romanticismo di Chopin fino allo stile “nazional-ungherese” di Bartók e al modernismo di Stravinsky.

Sono oltre cento i ragazzi che animeranno la città e che, insieme a musicisti più famosi, costituiscono un “esercito” di oltre 150 interpreti, pronti a esibirsi tutto il mese di luglio.
Dalla Corea del sud a Taiwan, dall’Australia alla Cina, dal Kazakistan all’Uzbekistan, e poi Immagine del Casalmaggiore International Music Festival, kermesse talenti dal mondoancora Argentina, Cina, Usa, Gran Bretagna e Islanda: tutti raggiungono la cittadina a conferma dell’unicità dell’offerta formativa proposta dall’iniziativa.

“Il nostro lavoro è un’eccellenza capace non solo di confermare l’importanza del grande patrimonio musicale italiano”, ha dichiatato il presidente del festival, Angelo Porzani, “ma anche di rendere Casalmaggiore un piccolo e prezioso gioiello culturale, il cui fascino riecheggia ovunque”.
Non è un caso che l’edizione 2015 accolga tra i suoi allievi uno dei più straordinari giovani talenti dell’attuale panorama pianistico: sbarca infatti nelle terre del Po, Ryan Wang, canadese di origine cinese, che a soli sette anni ha già incantato le platee di tutto il mondo.

Dopo la Carnegie Hall di New York, il Kay Meek Theater di Vancouver e un tour in Cina con la Shanghai Symphony Orchestra, il piccolo artistaImmagine del Casalmaggiore International Music Festival, kermesse talenti dal mondo sbarca a Casalmaggiore grazie a Lee Kum Sing, il suo attuale maestro che da anni insegna anche al Festival.
Accanto a lui ci saranno altri talenti, come Rachel Naomi Kudo, virtuosa del pianoforte che ha debuttato a soli 16 anni con la Fort Worth e Chicago Symphony Orchestra, e Nahuel Clerici, argentino di origine italiana, un talento della tastiera.

I “luoghi del festival” sono tanti. Da Parma (11-12 luglio) a Sabbioneta (21 luglio), da Cremona (23 luglio) passando per i piccoli centri delle terre del Po.
Altra tappa del viaggio sarà la splendida cornice di Villa Medici del Vascello a San Giovanni in Croce, dove il 25 luglio si terrà un concerto in bilico tra Otto e Novecento, con un’unica eccezione settecentesca targata Haydn: la serata è preludio all’epilogo del festival, che si conclude il 26 luglio con il Concerto di Gala nel cortile di Palazzo Melzi a Casalmaggiore.